Fotomontaggio delle simulazioni numeriche 3D dello sfioratore a calice

Il fotomontaggio mostra i risultati delle simulazioni numeriche realizzate con OpenFOAM® per un deflusso inferiore alla capacità di scarico dell’impianto.

Analisi della capacità dello sfioratore a calice e ottimizzazione in caso di forte apporto di legname flottante mediante modellizzazione ibrida

Descrizione progetto

Su mandato delle Officine Idroelettriche di Blenio SA (Ofible) il nostro laboratorio analizzerà su modello fisico il comportamento dello sfioratore a calice della diga di Malvaglia (TI) e le possibilità costruttive per impedire l’ostruzione del manufatto in caso di apporto di legname flottante durante importanti eventi di piena. Le indagini permetteranno di sviluppare e ottimizzare delle opere premunitive in grado di garantire la capacità di scarico anche in caso di forte apporto di flottanti per deflussi che raggiungono la capacità massima del manufatto di scarico.

Le analisi su modello fisico, realizzato in scala 1:35 nel nostro laboratorio a Biasca, verranno accompagnate da indagini su modello numerico 3D. Queste permetteranno tra l’altro di testare preliminarmente varie ipotesi e varianti costruttive prima della loro implementazione sul modello fisico.

Il modello fisico si estende sull’intero ramo del lago formato dalla Val Combra e permette di simulare situazioni con deflussi in provenienza sia dalla Val Malvaglia sia dalla Val Combra. Oltre all’influsso del legname flottante verrà studiato pure l’influsso dei depositi di materiale solido trasportato a valle e depositato nel lago del riale.

Foto